Spalletti: "Borja Valero potrebbe lasciare Firenze. Giocatore di qualità e affidamento"

Regolare Commento Stampare

Prima uscita ufficiale da allenatore dell'Inter per Luciano Spalletti, a Catanzaro per ritirare l'ottava edizione del Premio Nicola Ceravolo. Noi partiremo il 6 per il ritiro, poi vogliamo fare qualcosa di importante: la rosa ha dei giocatori forti e con valore. A svelarlo è lo stesso tecnico di Certaldo, che ai microfoni di Sky Sport, ha annunciato che lo spagnolo potrebbe lasciare la Fiorentina e tutti gli indizi lasciano pensare che la sua prossima squadra potrebbe essere proprio l'Inter: "Borja Valero?". Ci sono delle regole e tutti si stanno comportando all'interno delle regole, poi troveranno la soluzione più giusta per tutti.

Tornare in Europa dalla porta principale suona come un obbligo da parte della società che intanto è in dirittura d'arrivo per gli affari Borja Valero e Skriniar, giocatori espressamente richiesti da #Spalletti che è ben consapevole dell'assoluta esigenza di far tornare l'Internazionale Milano nella competizione europea più blasonata. Se va via qualcuno gli metteremo gli occhi addosso. A livello strategico ci sta il saluto ad un calciatore di 32 anni, al top del monte ingaggi viola; ci sta meno la forzatura che emerge e che rende molto difficoltosa la comunicazione del suo addio.

Sempre in chiave calciomercato, si è fatto anche il nome di Szczesny, suo portiere a Roma: "Noi per il momento abbiamo Handanovic, è fortissimo, espertissimo, e l'ho già allenato all'Udinese". Szczęsny è un gicoatore moderno bravo nel comandare il gioco. Si fanno giocare uno trequartista e uno attaccante (ride, ndr).