Lecce, tratta di persone e sfruttamento della prostituzione: 5 arresti

Regolare Commento Stampare

Arrestati cinque nigeriani per tratta di migranti Lecce.

In manette sono finite cinque persone (tre donne e due uomini), con le accuse di associazione finalizzata alla riduzione in schiavitù a fini sessuali, tratta di persone, favoreggiamento dell'immigrazione in stato di clandestinità e sfruttamento della prostituzione.

Il nucleo investigativo del comando provinciale della sezione anticrimine dei Carabinieri di Lecce ha arrestato 5 cittadini nigeriani residenti fuori provincia a Lecce, mentre il totale dei soggetti indagati ammonta a 16 persone.

Le ragazze sarebbero state soggiogate alle cosiddette madame nigeriane.

Le indagini sono partite proprio da Lecce e hanno fatto luce su un sodalizio criminale transnazionale radicato in Nigeria, con cellule operative in Libia in diverse aree del territorio nazionale, dedito alla riduzione in schiavitù e tratta di ragazze destinate al mercato della prostituzione.