Elezioni comunali, alle 12 affluenza in calo rispetto al primo turno

Regolare Commento Stampare

Ai ballottaggi, dove il Movimento 5 Stelle non corre, "daremo massima libertà ai nostri elettori e non ci permetteremo ma di dire cosa votare per cui anche stavolta nessun sostegno e nessun endorsement". Una corsa anomala dopo la rinuncia di Girolamo Fazio a partecipare al ballottaggio.

L'unico avversario che dovrà battere l'unico candidato a sindaco di Trapani è il quorum o, meglio, il doppio quorum Per diventare primo cittadino, infatti, Piero Savona deve superare almeno il 50% dei votanti. In altri 25 comuni, come nella Parma di Federico Pizzarotti, sono le liste civiche a essere in testa. Le comunali 2017 vedranno centrosinistra e centrodestra accaparrarsi il maggior numero di sindaci.

A Niscemi ballottaggio tra Massimiliano Valentino Conti (28,81%) e Franceso La Rosa (21,83%). A Palagonia vanno al ballottaggio Salvatore Astuti e Salvatore Valerio Maletta, entrambi espressione del Centro sinistra, mentre a Scordia il confronto è fra Maria Contarino del Movimento 5 Stelle e Francesco Barchitta (Centro sinistra).

A Como in lizza per la poltrona di sindaco ci sono Maurizio Traglio (Partito Democratico, Lista Civica Svolta Civica per Como e Verdi Ecologisti e Reti Civiche) e Mario Landriscina (Forza Italia, Lega Nord, Lista Civica Insieme e Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale) che al primo turno hanno raccolto rispettivamente il 26,88% e 34,73%.

Negli 81 seggi del territorio le schede verranno scrutinate immediatamente dopo la chiusura dei seggi: da lì a poche ore si avrà il nome del vincitore. Le città dove si è votato di più - ma con percentuali sempre inferiori al primo turno - sono state Lecce, Padova e Rieti; fanalini di coda Belluno, con quasi la metà degli elettori al voto rispetto al primo turno, a e Trapani, dove ha votato solo il 7,72 per cento degli aventi diritto. Questo il dato diffuso dal Viminale, che riguarda 94 Comuni su 103. Più di 4 milioni di cittadini chiamati alle urne per questa domenica 25 giugno con in palio la poltrona di sindaco e la composizione del Consiglio Comunale. Al secondo turno del 2007, il dato era stato del 40,51%. In termini numerici, a Floridia hanno già scento il loro sindaco 3.516 persone: 1778 uomini e 1738 donne.

Ma la decisione finale, a riguardo, spetta al magistrato che presiede l'Ufficio Elettorale Centrale. Prossimo rilevamento alle 19.