Calciomercato Inter, Spalletti: "Borja Valero un leader"

Regolare Commento Stampare

Il 'Premio Ceravolo' - ha concluso l'allenatore nerazzurro - e' un riconoscimento bellissimo per il personaggio che era Nicola Ceravolo e per l'Albo d'oro di questa manifestazione.

Spalletti non nasconde che un estremo difensore come Donnarumma farebbe comodo a molte squadre, compresa l'Inter, anche se i nerazzurri hanno l'onore di annoverare un portiere di primissimo piano come lo è Samir Handanovic, calciatore affidabile e professionista serio. Ma si sa, sbagliando si impara - o almeno si spera - per questo l'Inter è pronta a muoversi diversamente sul mercato. "Borja Valero? Per il momento a centrocampo siamo a posto, se ci sarà qualche cessione ci penseremo". Lui mette in campo quello che io ritengo un dovere di chiunque giocherà all'Inter. La nostra squadra ha giocatori forti e pensiamo a loro. Non credo al detto che l'erba del vicino è sempre più verde ma qualcosa dovremo fare sicuramente. "Voglio guardare i miei negli occhi e capire come reagiscono alle sollecitazioni". "Juventus, Roma e Napoli sembrano quasi impossibili da raggiungere se consideriamo il punto di partenza". E visti i precedenti degli ultimi addii, i presupposti per un altro addio al veleno, purtroppo, ci sono tutti... Quel che però stona un po' in questa storia è la spinta un po' troppo energica che la società viola sta dando allo spagnolo, che dal canto suo riflette e, preso atto del minutaggio che andrebbe assottigliandosi, la proposta dell'Inter la considera eccome. Anche su Szczesny cè una frenata: “Lui è un giocatore moderno che sa usare anche i piedi. "E' un calciatore comunque di sicuro affidamento oltre che di qualità".