Moto: in SBK Melandri vince a Misano

Regolare Commento Stampare

Dopo esser stato investito involontariamente da Jonathan Rea all'ultimo giro di Gara 1, Davies è stato trasportato all'Ospedale di Rimini in cui - in seguito a una TAC - ha saputo di aver riportato una frattura scomposta del processo trasverso della vertebra L3. Non una grande gara per le giapponesi, Sykes perde l'occasione di recuperare altri punti ai rivali (lo stesso Rea e lo sfortunato Davies), mentre Rea paga le troppo vibrazioni causate dalla gomma posteriore.

Le notizie che filtrano dal Policlinico di Modena sono positive. Il ravennate è tornato alla vittoria proprio nella gara di casa, ottenendo la 20ª affermazione della sua carriera in Superbike.

L'Executive Director del WorldSBK Daniel Carrera ha spiegato: "Il Round di Misano è un approdo naturale del WorldSBK, dove trova passione diffusa, capacità organizzative e il coinvolgimento del territorio". A portare l'R1 sul podio ci ha pensato, complice sempre la caduta dei protagonisti, Alex Lowes.

In Gara 1 del WorldSBK scatta bene dalla quinta posizione Michael Van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) che già al primo giro si porta in testa davanti a Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) e Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati). A riguardo il Direttore Attività Sportive di Pirelli Moto Giorgio Barbier, ha dichiarato: "Il nostro obiettivo è portare a termine in breve tempo analisi approfondite in modo da chiarire le circostanze e le cause di quanto accaduto". Onsite possiamo solo fare, ed abbiamo fatto, un'analisi ad occhio nudo: da questa analisi, condivisa anche con Yamaha, emerge che il pneumatico presenta una foratura sulla zona terminale sinistra del battistrada.

Ora una breve pausa, e i piloti del Mondiale SBK tornare in pista per l'ottavo round della stagione, in programma a Laguna Seca dal 7 al 9 luglio.