La gaffe del ministero dell'Istruzione sugli esami di maturità

Regolare Commento Stampare

Se il singolare è 'traccia', la grammatica italiana vuole che il plurale sia senza la 'i'.

L'immagine è stata immediatamente fotografata e in pochi minuti ha fatto il giro del web scatenando commenti ironici e incredulità da parte di genitori e studenti. Ed ecco perché un errore di ortografia sul super monitorato sito del ministero dell'Istruzione non poteva certo passare inosservato, soprattutto se nel richiamo alle tracce degli anni passati dove campeggiava una 'i' di troppo.

"Nell'indignazione generale, c'è chi la butta sul ridere tirando in ballo il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, finita nei mesi scorsi al centro delle polemiche per avere mentito sui titoli di studio: "#Traccie sul documento del ministero per l'esame di maturità.

Si tratterebbe di un fornitore esterno che aveva impostato le pagine web in questione e cura l'inserimento dei contenuti sul sito.

Lo stesso ministero di viale Trastevere ha diffuso un comunicato più tardi, chiarendo: "Abbiamo visto il refuso sul sito degli Esami di Stato e siamo subito intervenuti per farlo correggere". "Si tratta di un errore di battitura, di un errore materiale che, naturalmente, non doveva esserci, tanto più su una pagina che riguarda gli esami", si legge nella nota del dicastero. Ma al MIUR assicurano che dal fornitore è già arrivata una lettera di scuse per l'inconveniente che ha procurato un chiaro danno d'immagine al Ministero.