Cristiano Ronaldo via dal Real Madrid: ecco la sua decisione

Regolare Commento Stampare

Infine, fattore più determinante degli altri, il Bayern è ora sotto la guida di Carlo Ancelotti, colui che ha regalato al "Decima" al Real e allo stesso Ronaldo, che per sua stessa ammissione, prima delle partite, chiedeva al fuoriclasse dove preferisse giocare, e che quindi adatterebbe la squadra in qualunque modo pur di far spazio al suo pupillo. "Siamo abituati a speculazioni in merito a possibili arrivi e partenze in questa fase della campagna acquisti - ha dichiarato il presidente Karl Heinz Rummenigge - di solito non commentiamo queste voci ma nel caso di Cristiano Ronaldo vogliamo chiarire una volta per tutte che si tratta di una notizia priva di fondamento e che deve rientrare nel mondo delle favole". Il Real Madrid ha preso la difesa del giocatore portoghese dichiarandosi convinto della sua innocenza dopo la denuncia della procura di Madrid. La notizia è stata lanciata da A'Bola, quotidiano portoghese, e presto è stata ripresa da tutto Europa.

Le accuse di evasione rivoltegli dal fisco spagnolo lo hanno lasciato praticamente di stucco. Evidentemente no. Secondo il fisco spagnolo, Cristiano Ronaldo avrebbe evaso tasse per quasi 15 milioni di euro tra il 2011 e il 2014.

Dal suo ritiro dalla nazionale portoghese il giocatore aveva respinto le accuse e si era dichiarato innocente, confermando di avere la coscienza pulita e scegliendo come risposta il silenzio. Una valutazione che per i "Blancos" si aggira intorno ai 400 milioni di euro.

In attesa che la vicenda si faccia più chiara sono due i club che si stanno muovendo per avere Ronaldo: Paris Saint Germain e Manchester United. Non solo Manchester United e PSG, dunque, sono interessati alle prestazioni del calciatore che si avvia a vincere il quinto Pallone d'Oro della carriera.

Detto che Florentino Perez ha subito provato a vestire i panni del pompiere e Zidane e Sergio Ramos quelli dei pacieri, per il Real Madrid l'eventuale partenza di Cristiano aprirebbe fronti inimmaginabili sul calciomercato.