Cristiano Ronaldo rompe col Real Madrid? Sul portoghese Manchester United e PSG

Regolare Commento Stampare

Senza contare che Equitalia è devastante almeno quanto il fisco spagnolo e se CR7 ha avuto problemi col fisco in Spagna, figuriamoci i problemi che può avere in Italia.

E' scoppiato in questi giorni il caso Cristiano Ronaldo, che rischia di sconvolgere il mercato europeo.

Secondo vari giornalisti, la cosa potrebbe concretizzarsi realmente, soprattutto se il Manchester United si presentasse al portone del Real Madrid per un'offerta monstre. Un ultimo tentativo, però, lo starebbe facendo proprio il Real Madrid stesso, cercando di trattenere il suo più grande fuoriclasse: Zinedine Zidane, infatti, avrebbe telefonato Ronaldo cercando di convincerlo a 'perdonare' la società con la quale ha vinto tutto.

Dopo i tre trofei conquistati (Coppa di Lega, Europa League e Community Shield) alla sua prima stagione a Old Trafford, lo Special One sa di avere l'obbligo di riportare il Manchester United a competere con gli altri top club europei, visto che il periodo di appannamento vissuto dopo l'addio di Sir Alex Ferguson, ha costretto i Red Devils a vivere qualche anno in balia di giocatori non all'altezza e allenatori incapaci di reggere le pressioni di un ambiente simile.

Il Real potrebbe far partire Cristiano Ronaldo per un'operazione da 400 milioni di euro. Le richieste del Real Madrid finora sono state "spropositate", senza dimenticare i costi legati all'ingaggio del portoghese che potrebbero toccare i 200 milioni di euro spalmati su più anni. Da quel summit si capirà, forse definitivamente, quale sarà il futuro del giocatore più forte del mondo.