Italia, Ventura: "Andremo in Spagna per vincere"

Regolare Commento Stampare

Ventura si è detto inoltre fiducioso sulle chances di vittoria dell'Under 21, che ieri ha battuto 2-0 la Danimarca all'esordio nell'Europeo. Raramente ho visto un giocatore così giovane e così maturo tecnicamente. "Spero che questa telenovela finisca il prima possibile e che Gianluigi torni ad avere un barlume di serenità attorno per preparare la prossima annata". "È un bene del calcio italiano". "Dovesse però intuire che dopo il Mondiale certi stimoli verranno meno o che fisicamente potrà incontrare delle difficoltà, di certo sceglierà al meglio". Si deve crescere, ma è un gruppo unito, con la grande voglia di essere protagonista.Quello che si è visto ieri è solo una piccola parte di quello che questa squadra farà vedere in futuro.

Berardi "ha delle qualità enormi, ma deve trovare la convinzione e la consapevolezza dei propri mezzi". Si è realizzato a Sassuolo che non è una grandissima piazza, lui invece deve fare questa esperienza dal punto di vista caratteriale, della mentalità. "Da una parte c'è l'obbligo di andare al Mondiale o di tentare di andarci - spiega il c.t. azzurro - Per la prima volta l'Italia non è testa di serie e per la prima volta se ne qualifica una sola e abbiamo la Spagna nel girone".

Il CT dell'Italia Gianpiero Ventura è stato intervistato oggi da Radio Anch'io Lo Sport, in onda su Radio Rai 1, per un primo bilancio del girone di qualificazione a Russia 2018 e per parlare del futuro della Nazionale Italiana. Ventura ha sottolineato che il giocatore calabrese "ha fatto tre stage con la Nazionale, è migliorato nella serenità, ha grandissime potenzialità". Non ci è precluso di andarcela a giocare in Spagna ed eventualmente negli spareggi. Si lavora allo zoccolo duro di quella Nazionale, in cui il giocatore più 'anziano' sarà Immobile (26-27 anni), al di là forse di Bonucci. "Questo è un segnale importante", ha concluso.