Il grande caldo si ferma solo nel weekend. Da lunedì torna l'afa

Regolare Commento Stampare

Sulla stessa lunghezza d'onda dovrebbero essere anche le giornate di giovedì e venerdì, con un caldo afoso e delle tendenze temporalesche nel pomeriggio.

Tempo pazzo sull'Italia. E' iniziata la settimana più calda del mese, con l'anticiclone africano Giuda che domina l'intero Paese. Sempre validi quindi i consigli per la popolazione soprattutto per gli anziani ma anche bambini e soggetti fragili, che sono a disposizione sul sito della protezione civile.

Nel frattempo, il dì odierno trascorrerà sereno e soleggiato, ma attenzione alle ore pomeridiane nelle zone interne, specie sui rilievi alpini alle spalle dell'Imperiese, sul comparto montuoso compreso tra la val Trebbia e la val d'Aveto e sulla val di Vara: è assai probabile che in queste zone l'attività cumuliforme sfoci in piovaschi e rovesci, localmente a carattere grandinigeno, accompagnati da qualche colpo di tuono. Ma ecco nel dettaglio le previsioni per questo fine settimana. Nel dettaglio, è prevista un'ondata di caldo record nella giornata di martedì 20 giugno, con il termometro che supererà i 35 gradi. I venti saranno per lo più moderati in quasi tutta l'Italia e deboli al nord e le temperature in calo in media di 5-6 gradi.

Nella giornata di sabato i temporali saranno solo sulla zona degli Appennini centro-meridionali, altrove splenderà sole e farà molto caldo. "L'afa potrebbe tornare a farsi opprimente anche sulla Pianura Padana, con temperature percepite superiori ai 36 gradi e condizioni calde e afose anche di sera, specie nei grandi centri urbani". Si respirerà però un po' di più e farà leggermente meno caldo.