Europei Under 21, clamoroso: Italia-Danimarca a rischio

Regolare Commento Stampare

"L'approccio due anni fa fu perfetto, 70' minuti benissimo". Poi i polacchi si sono sciolti come neve al sole, subendo il pareggio a metà frazione e non riuscendo più ad imbastire azioni d'attacco degne di nota. Abbiamo dovuto recuperare, alcuni non erano nelle migliori condizioni. I pochi giocatori non ancora contagiati, stando alle parole del quotidiano danese BT, sono stati isolati in altre camere da tutto il resto della squadra (che si trova al momento in alloggio presso l'Hotel DoubleTree di Cracovia), al fine di preservare almeno loro e cercando di evitare che l'infezione possa espandersi ulteriormente. Intanto i risultati della sua gestione sono sotto gli occhi di tutti, tanti giocatori di questa selezioni sono titolari in A e hanno già una certa esperienza. Da Donnarumma al blocco Atalanta: "Può essere importante, sono cresciuti insieme questi ragazzi anche nelle nazionali giovanili, dalla 17". Ma ci sarà sempre da soffrire. Si conoscono da molto.

E' iniziato il conto alla rovescia per il debutto della Nazionale Under 21 nel Campionato Europeo.

Le aspettative sono alte, ma Gagliardini ha dimostrato in questi mesi di sapersi prendere le sue responsabilità: "Si avverte la pressione intorno a noi, ma siamo in grado di gestirla".

Oggi tocca al Girone B, con quattro squadre pronte all'esordio: se la Macedonia appare la vittima sacrificale del girone, in serata impegnata contro la Spagna, ben più interessante appare il confronto tra Portogallo e Serbia, due formazioni dall'immensa tradizione quando si parla di giovani, entrambe candidate a lottare contro la Spagna per il primo posto. "E' chiaro che la partita di domani sarà fondamentale, ci giochiamo un ottavo di finale".