Ius soli: tensioni sit-in Fn e CasaPound

Regolare Commento Stampare

"LO IUS SOLI NON PASSERA'" - Forza Nuova ha poi ribadito la propria posizione e commentato quanto accaduto attraverso le proprie pagine web ufficiali: "Ormai è guerra - si legge sulla pagina facebook Forza Nuova Roma -". La legge è sostenuta dal Partito Democratico, mentre sono contrarie le principali forze di opposizione: Forza Italia e Lega Nord si oppongono in maniera molto visibile - ieri la Lega ha tenuto una manifestazione di protesta all'interno del Senato - mentre il Movimento 5 Stelle ha deciso di astenersi, come già aveva fatto alla Camera.

LA LEGGE Secondo la legge 91 del 1992, i nati in Italia da genitori stranieri ottengono la cittadinanza al compimento del 18esimo compleanno, a condizione di aver mantenuto la residenza in Italia dalla nascita. Anche se sul tema nella Ue si procede in ordine sparso. Ed è a quel punto che Grasso lo espelle. Il segretario leghista Matteo Salvini aggiunge: "Gli eccessi non vanno mai bene ma che in un momento di emergenza economica e sociale come questa che la priorità del parlamento sia lo ius soli penso che non ci creda nessuno".

Numeri in crescita per i neo-italiani In questo scenario il quadro tracciato dagli ultimi dati Istat parla di numeri in crescita. Buon senso suggerisce che questo diritto debba essere codificato per evitare domani che ci sia una cittadina italiana con tutti i diritti, preesistenti o acquisiti in questui ultimi decenni, e una cittadina italiana di serie B che, per fare un solo esempio, non può sposare un italiano ot originario tale. La questione della cittadinanza, ad oggi, dovrebbe riguardare circa 800mila minori stranieri figli di immigrati (su circa un milione che sono in Italia).

Acquisizioni di cittadinanza di cittadini non comunitari, per motivo.

Sabato 17 giugno - dichiara il segretario di Forza Nuova Siena Alessandro Dolci - Forza Nuova Siena allestirà un gazebo in Piazza Madonna delle Nevi, a partire dalle 17.00, per raccogliere firme contro l'imminente discussione in Senato del testo di legge introduttivo dello "ius soli", secondo cui potranno avere la cittadinanza italiana i figli nati in Italia da genitori immigrati (di cui almeno uno con permesso di soggiorno) e a prescindere dalla cittadinanza degli stessi. Il permesso di lungo periodo può essere rilasciato anche a cittadini di stati non appartenenti all'UE, purchè posseggano una serie di ulteriori requisiti e abbiano superato un test di lingua italiana.

Tanta fretta per lo ius soli.

Il senatore Sergio Volpi era appena stato espulso dall'aula, a causa di un plateale insulto rivolto al presidente Grasso, quando i commessi hanno tentato di liberare i banchi del governo, nel frattempo occupati dai senatori leghisti.