G7, secondo sopralluogo dei medici di Trump all'ospedale di Taormina

Regolare Commento Stampare

Il Direttore del Consorzio Nino Scivoletto, unitamente al Sindaco della città Ignazio Abbate, ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione delle Iniziative di promozione turistico culturale e delle eccellenze enogastronomiche turistiche in occasione del G7.

Tra gli eventi da segnalare la mostra "Antonello da Messina e Michelangelo Merisi da Caravaggio, maestri della pittura in Sicilia". Mentre il Gal Taormina peloritani offrirà un tour delle terre del cinema.

Tra le eccellenze protagoniste in vari appuntamenti, la cioccolata di Modica, che sarà offerta alle first ladies, il pistacchio di Bronte che sarà proposto al ricevimento degli alberghi che ospitano le delegazioni e negli hospitality desk. "Un bus preleverà i giornalisti dai media center di Taormina e Giardini e una guida plurilingue li accompagnerà a Forza d'Agrò e Savoca, set di numerose pellicole cinematografiche". Iniziative sono in programma per promuovere, inoltre, prodotti tipici dei Nebrodi ed vini siciliani.

Ma la scelta di Taormina per la riunione dei capi di Stato e di governo delle sette economie più avanzate del mondo è stata fatta proprio per chiedere attenzione sulla crisi migratoria e sulle modalità per sviluppare l'economia dell'Africa e arrestare l'ondata dei migranti.

Il dispositivo è stato emesso per il vertice G7 di Taormina.

L'evento avrebbe causato la sospensione delle attività didattiche per la giornata di Venerdì 26 ma nonostante questo all'interno del Monastero a quanto pare nessuno è in grado di capire cosa stia succedendo davvero; all'interno della guardiola d'ingresso, uno dei membri del servizio di sorveglianza ci dice di non sapere nulla in merito alla chiusura straordinaria del monastero, così anche una delle signore addette alla pulizia: "non mi risulta che ci sia nulla in programma" ci ha detto sorridendo "ma anche se fosse io non sono stata invitata, semplicemente la nostra ditta è in ritardo con i lavori di pulizia e bisogna recuperare" ha concluso. "Il nostro obiettivo è superare questo gap, ridistribuire meglio i flussi turistici, destagionalizzare e, di conseguenza, decongestionare le grandi mete mature".