Ragazzo di 18 anni si spara per gioco con pistola padre, grave

Regolare Commento Stampare

Il proiettile, secondo quanto riporta Il Messaggero, avrebbe perforato la testa dell'adolescente da destra a sinistra.

Teramo, ragazzo si spara "per gioco" alla tempia con la pistola del padre. Ora si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dello stesso ospedale, è in coma farmacologico e la prognosi rimane riservata. Sull'episodio stanno indagando gli agenti della squadra mobile della questura di Teramo, diretti dal vicequestore aggiunto Roberta Cicchetti.

Ruba la pistola di proprietà del padre, la porta a casa di amici, ma parte il colpo. Una tragedia, per fortuna sfiorata anche se le conseguenze sono gravissime, si è consumata ier sera, intorno alla mezzanotte, all'interno di un appartamento nel quartiere popolare di San Berardo a Teramo. L'arma che il giovane stava facendo vedere agli amici è regolarmente detenuta dal padre. Il giovane aveva appena finito di cenare con altri tre ragazzi, un amico e due ragazze, quando ha estratto la pistola, presa all'insaputa del genitore. Ricoverato in ospedale il giovane è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Bisogna, tuttavia, che i possessori di fucili e pistole custodiscano le loro armi da fuoco in luoghi sicuri.