Made in Sud, l'ultimo saluto di Gigi e Ross

Regolare Commento Stampare

A proposito del nuovo conduttore del programma, la sua presenza è stata minima sul palco degli studi della Rai di Napoli, Gigi D'Alessio si è visto pochissimo nei panni di un conduttore televisivo tradizionale. Come se i comici avessero esaurito il proprio bagaglio di battute e perso il dono di intercettare i cambiamenti della società e dei costumi.

Mentre i telespettatori di Rai Due aspettavano con ansia il debutto della nuova stagione di Made in Sud, qualcuno aveva già notato che il nome di Francesco Cicchella non era presente nel cast.

Sul caso conduzione, è chiaro che il timone di Made in Sud non sarà guidato dai veterani Gigi e Ross, i quali dalle pagine di Facebook hanno voluto, comunque, inviare il loro auspicio: "Auguriamo a quelli che sono nostri amici di spaccare tutto, a Gigi di godersi appieno questa straordinaria esperienza ed a Fatima ed Eli di dare il massimo..." Ospite musicale della prima puntata è stato Ermal Meta, il cantautore albanese classificatosi al terzo posto all'ultimo Festival di Sanremo con "Vietato morire".

Praticamente D'Alessio si è cimentato in quello che sa fare meglio di tutte le altre cose, cioè cantare, limitando al minimo gli sketch e le presentazioni. Dai comici, fino ad arrivare alla gestione del programma. Siamo comunque ancora alla prima puntata, ed è presto per trarre conclusioni. Ciro Giustiani invece ha reso noto che vorrebbe proporre l'imitazione di Don Ciro, il boss delle cerimonie scomparso di recente. "Una edizione rinnovata che resta però fedele alle caratteristiche che negli anni precedenti hanno decretato il successo dello show ma che allo stesso tempo cerca novità importanti per garantire sorpresa, curiosità e contenuti", viene concluso.

Un discorso a parte meritano le due conduttrici. Pochi, fortunatamente, i segmenti in cui è apparsa Elisabetta Gregoraci, una figura quasi di contorno, ai margini, relegata nei dialoghi con il professor Fischietti, "traduttore dal napoletano all'italiano" e in altri pochi segmenti. Il programma andrà dunque in onda tutti i martedì su Rai2 in prima serata, ovviamente anche in streaming e in replica sul sito RaiPlay.