Messina, arrestato marocchino per spaccio di droga

Regolare Commento Stampare

Aveva allestito un supermarket della droga nella propria abitazione di Maregrosso.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Monreale, coadiuvati da un'unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Palermo-Villagrazia, hanno tratto in arresto Gianluca Presti, 35enne palermitano, volto noto alle Forze dell'Ordine, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I Carabinieri nel corso di una perquisizione locale hanno scoperto 26,5 grammi di cocaina, alcuni grammi di marijuana, sostanze da taglio, tre bilancini di precisione, materiale vario atto al confezionamento delle dosi nonché una pistola scacciacani con tappo rosso dipinto di nero.

Ce n'era per tutti i gusti insomma.

Dopo giorni di appostamento, i carabinieri hanno deciso di fare irruzione ed hanno perquisito l'immobile. Gran parte della droga era nascosta nei cassetti e persino nelle poltrone del salotto, mentre sul tavolo i militari hanno trovato dei campioni in esposizione a conferma di essere intervenuti durante l'orario di "ricevimento" dei possibili acquirenti.

Il pusher, che aveva precedenti specifici, è stato recluso a Gazzi.