Germania, allarme per 'la bambola che spia i bambini'

Regolare Commento Stampare

La bambola è dotata di microfono e sistema bluetooth, in grado di interagire con i bimbi (immagazzina dati e risponde alle domande).

L'agenzia tedesca che si occupa di fare da garante per le telecomunicazioni (il Bundesnetzagentur) ha vietato la vendita di una bambola interattiva e ha detto a chi già ne possiede una di toglierle le batterie, per disattivarla. Secondo l'agenzia federale tedesca la bambola è però uno strumento di telecomunicazione troppo pericoloso per la privacy individuale, e per questo chi ce l'ha dovrebbe distruggerlo. così come non dovrebbe essere più commercializzato. Cayla è una bambola smart, con cui si può giocare attraverso lo smartphone o un tablet, che permettono di instaurare un dialogo con il giocattolo. Di che si tratta? La motivazione è che il giocattolo potrebbe essere utilizzato da alcuni hacker per spiare i bambini. La casa produttrice del giocattolo, la Genesis Toys, invece ha deciso di non replicare all'autorità. Gli esperti dell'agenzia tedesca hanno confermato che il problema non è stato risolto.

La Commissione Ue per la Giustizia intanto ha avviato un'indagine e il suo commissario, Vera Jourova, ha dichiarato alla Bbc: "Non prendiamo sotto gamba il problema, siamo molto preoccupati dell'impatto che le bambole iperconnesse possano avere sulla sicurezza e sulla privacy dei bambini".