George Michael, lo spettro dell'eroina dietro la morte

Regolare Commento Stampare

Dato che Michael non aveva figli ed è morto senza eredi, si prevede che la sua fortuna di 105 milioni di sterline andrà ai suoi figliocci, in particolare Roman e Harley Kemp, i figli del suo vecchio amico Martin Kemp di Spandau Ballet, e Bluebell, la figlia della ex cantante delle Spice Girls Geri Halliwell. Spentosi all'età di 53 anni nella sua casa di Londra, il cantante è stato ritrovato senza vita nel suo letto dal compagno Fadi Fawaz ma le reali cause di questa prematura morte sarebbero ancora da chiarire. In queste ore sta emergendo che George Michael non soffriva di cuore, ma che i noti problemi di droga avuti in passato non erano stati risolti.

Non dimenticherò mail il Natale in cui ho trovato il mio partner morto in pace nel suo letto come prima cosa della giortnata. La pop star sarebbe deceduta in solitudine, la mattina di Natale, e a trovarlo è stato il compagno Fadi Fawaz, ma il giornale inglese ipotizza anche che la causare il decesso sia stata un'overdose. "Ora tutto è rovinato, vorrei che la gente lo ricordasse per quello che era, una persona bellissima". Le informazioni trovano riscontro nelle dichiarazioni del suo produttore, che solo qualche settimana fa aveva dichiarato alla BBC di essere a lavoro con Michael. "Ultimamente tutto era diventato complicato".

L'articolo del Daily Telegraph riprende una notizia già uscita nei mesi scorsi, ovvero che l'anno scorso George Michael abbia trascorso diversi mesi in Svizzera per combattere la sua dipendenza dagli stupefacenti. Gli stessi vicini di cottage lo ricordano come una persona gentile e generosa, mentre il barista del pub più frequentato da Georgios Kyriacos Panayiotou, in arte George Michael, il Catherine Wheel, ha spiegato che nell'ultimo periodo il cantante era molto cambiato e che lo si vedeva sempre più di rado: "Era diventato gonfio - ha raccontato - portava gli occhiali, era quasi irriconoscibile".