Stalking verso il ministro Boschi: arrestato a Firenze

Regolare Commento Stampare

E' un 44enne l'uomo accusato di stalking verso il ministro Maria Elena Boschi, che è stato rintracciato e arrestato ieri dalla polizia in un ristorante in via della Scala, a Firenze.

Lo stalker campano era stato infatti già oggetto dei due provvedimenti disciplinari richiesti dalla Procura di Roma dopo una serie di atti che avevano fatto temere per la sicurezza della Boschi. E il sospetto che non fosse a Firenze per caso, a pochi giorni dall'inizio della kermesse renziana alla Leopolda, dove Boschi è attesa, è più che fondato. Il ristorante si trova non lontano da dove nel fine settimana si terrà la Leopolda con Matteo Renzi.

Da alcuni mesi è stata proprio la Boschi, grazie alla sua delega alle Pari Opportunità, a creare una task force allo scopo di contrastare il fenomeno della violenza sulle donne, aprendo un fondo di 12 milioni di euro determinante per mettere in piedi un efficace piano anti-violenza. Secondo quanto appreso da fonti di polizia, l'uomo, che soffrirebbe tra l'altro di problemi psichici, sarebbe stato sottoposto da tempo alla misura del divieto di avvicinamento verso la ministra e a quella dell'obbligo di dimora nel suo comune di residenza in Campania.

Il 44enne però avrebbe violato le restrizioni. Nei giorni scorsi era stato avvistato nel capoluogo toscano e in provincia di Arezzo, e il 1 novembre è stato bloccato da una volante della polizia.