YOUTUBE Valentino Rossi incidente e caduta Motegi (MotoGp VIDEO)

Regolare Commento Stampare

È un Valentino Rossi realista quello che commenta la sua terza caduta dell'anno e vede così ogni tentativo di rimonta per il titolo mondiale andare in fumo.

Doppio schiaffo per le Yamaha e Marc Marquez diventa campione del mondo a Motegi, là dove sembrava impossibile potersi aggiudicare campione del mondo.

Senza il disastro Yamaha probabilmente l'esito finale di questa stagione non sarebbe cambiato. Il pilota italiano, dopo aver perso in partenza la prima posizione conquistata ieri durante le qualifiche, si era lanciato all'inseguimento dei due rivali spagnoli, Lorenzo e Marquez, che avevano occupato le prime due posizione.

Andrea Dovizioso: "Sono molto felice per il secondo posto". Non sono mai stato in lotta veramente per il campionato.

E aggiunge di aver imparato molto dagli errori del 2015 che gli sono costati il mondiale: "E' stato difficile diventare più calcolatore, ma l'ho imparato perdendo il campionato del 2015, quando volevo sempre dare il 100%". Ora c'è da lottare per il secondo posto con Lorenzo.

"E' stato un grande peccato perché andiamo a casa a mani vuote dopo un buon weekend. Non mi pareva di essere arrivato lungo quando sono arrivato alla staccata, ma la moto mi è partita senza preavviso".

Marc Marquez: "E' una sensazione fantastica non mi aspettavo di vincere qui". Rimpianti? Ero veloce quest'anno, ma ho fatto degli errori in gara, poi la moto si è rotta al Mugello ed è stata pesante. "Anche io ho un po' cambiato il mio stile e in alcune gare ho badato a fare punti". A Motegi è infatti accaduto l'impensabile: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono caduti, Marquez ha tagliato per primo il traguardo e ha quindi conquistato con tre gare d'anticipo il titolo mondiale, il terzo in MotoGp, il quinto in totale.