Ciclismo: Mondiali con Nizzolo e Viviani

Regolare Commento Stampare

Sono 11 i prescelti comprese due riserve.

Daniele Bennati indosserà la maglia azzurra. E' lo stesso compito che aveva Cassani, corridore della squadra azzurra, quando era commissario tecnico Alfredo Martini. Un compito che assolve da tempo e con grande bravura nella sua squadra. Nessuna sorpresa tra i convocati con tante punte di diamante che potranno fare la voce grossa in un percorso insidioso e imprevedibile, ma con un probabile arrivo in volata, come quello di Doha. Nemmeno una salita. Cioè un tracciato assolutamente non congeniale alle caratteristiche dei nostri corridori protagonisti su tracciati con molte difficoltà altimetriche. Due corridori abituati a tirare le volate e bravissimi in questo ruolo, Jacopo Guarnieri e Fabio Sabatini. "Le sensazioni sono buone, ora spero di vestire nuovamente questi colori nella cronometro iridata di Doha, il mio grande obiettivo per il finale di stagione". Ecco quindi che i nomi fatti sono stati quelli dell'aretino della Tinkoff Daniele Bennati, i due della BMC Daniel Oss ed il già citato Manuel Quinziato, la coppia della Etixx-QuickStep formata da Matteo Trentin e Fabio Sabatini, Jacopo Guarnieri, uomo di fiducia di Alexander Kristoff alla Katusha nonché futuro apripista del vincitore dell'ultima Milano-San Remo Arnaud Démare alla FDJ, e Sonny Colbrelli della Bardiani-CSF, che è riuscito a conquistarsi una meritata convocazione grazie anche ai recenti successi alla Coppa Sabatini e alla Tre Valli Varesine, che gli sono valsi anche la conquista della Coppa Italia. Riserve: Marco Coledan (Trek-Segafredo) e Filippo Pozzato (Wilier Triestina-Souttheast). Il brianzolo, che sarà con Viviani uno dei due capitani dell'Italia per il Mondiale in Qatar del 16 ottobre, ha battuto il colombiano Fernando Gaviria (Etixx-Quick Step), Daniele Bennati, "regista" della Nazionale di Cassani, e il belga Philippe Gilbert. Il ritrovo e' per domenica 9 a Varese e partenza lunedi' 10 per i Mondiali.