A Corigliano nave privata con 415 migranti, molti casi di scabbia

Regolare Commento Stampare

La U.O.A. Protezione Civile Regionale, con il personale tecnico-operativo della sede provinciale di Cosenza ed il supporto delle Associazioni di volontariato Misericordia di Trebisacce, Gera di Corigliano Calabro e Lipambiente di Castrovillari, è impegnata dalle prime ore di questa mattina per l'assistenza alle operazioni di sbarco della motonave PHOENIX con a bordo 415 migranti di varie nazionalità (8 donne, 346 uomini e 61 minori non accompagnati). A bordo 415 migranti di cui 61 minori, molti non accompagnati, e purtroppo 3 salme.

I corpi dei defunti saranno trasportati nell ospedale di Corigliano per esami.

Altissima tra i migranti la percentuale di scabbiati, oltre il 90%. Non appena saranno ultimati i controlli i migranti saranno trasferiti con i pullman in Lombardia, Piemonte, Abruzzo ed Emilia Romagna, secondo quanto previsto dal piano ministeriale di riparto. Vista la già numerosa presenza di ragazzi stranieri ospitati sul territorio comunale, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale - ha aggiunto l'assessore - la Prefettura ha individuato delle strutture adeguate per accogliere anche i nuovi minori non accompagnati annunciati sulla nave prevista per domani, di cui, tuttavia, non si conosce il numero preciso. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi. A bordo anche tre cadaveri.