Domenica la Giornata Nazionale sulla SLA

Regolare Commento Stampare

I volontari di AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) domenica 18 settembre saranno in più di 150 piazze italiane per la IX Giornata nazionale sulla SLA, con l'obiettivo di far conoscere la Sclerosi Laterale Amiotrofica che in Italia colpisce oltre 6.000 persone. Le iniziative, promosse dall'Aisla, l'Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, sono in programma a Catanzaro, Cosenza, Guardavalle superiore, Reggio Calabria e Gioiosa Jonica.

Basterà acquistare con un'offerta di 10€ una delle 12000 bottiglie di Barbera d'Asti DOCG, grazie al contributo della Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d'Asti e vini del Monferrato, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti. Da allora la ricerca scientifica ha fatto importanti passi avanti e sono stati introdotti provvedimenti fondamentali per l'assistenza ai malati, "ma purtroppo - sottolinea l'associazione - il sostegno alle famiglie e la garanzia di diritti fondamentali sono ancora insufficienti e previsti in modo disomogeneo sul territorio nazionale". AISLA ha 63 sezioni e rappresentanze territoriali che in tutta Italia svolgono attività gratuite per i malati di SLA e le loro famiglie, come l'assistenza psicologica e fisioterapica domiciliare, gruppi di aiuto con la presenza dello psicologo, consulenza sugli aspetti amministrativi legati alla richiesta dei fondi per la non autosufficienza, supporto nei trasferimenti casa-ospedale dei malati con l'utilizzo di automezzi attrezzati.

Grazie all'"Operazione Sollievo", avviata nel 2014, l'Aisla ha potuto aiutare oltre 200 famiglie con interventi concreti realizzati grazie a 300 mila euro di donazioni.