GP Gran Bretagna, le dichiarazioni dei protagonisti dopo le qualifiche

Regolare Commento Stampare

Anche chi non è abbonato alla piattaforma satellitare ha la possibilità di seguire il Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGp. Secondo è Maverick Viñales seguito da Cal Crutchlow mentre Marquez dopo due giri prova il miglior crono ma non conquista la vetta della tabella tempi.

Al secondo giro continua la risalita di Marc Marquez che, passato anche Cal Crutchlow, sembra voler tentare di recuperare anche su Vinales che però ha un passo imprendibile e inizia a guadagnare decimi su decimi dal compatto gruppo alle sue spalle. Marquez invece è davanti a Rossi, Crutchlow, Pedrosa, Iannone e Dovizioso, tutti in fila.

Andrea Iannone con la Ducati si sbarazza di Crutchlow, marquez e anche di Rossi.

Valentino Rossi ha disputato una buona gara a Silverstone. Dietro di lui, in prima fila, si è piazzato un mai domo Valentino Rossi in sella alla Yamaha. Mentre dietro c'è spettacolo - tanto - per il secondo posto tra il Dottore, il pilota della Honda, il britannico e Andrea Iannone, a metà gara apparso il più pimpante di tutti prima di auto-eliminarsi con l'ennesimo errore stagionale. Le qualifiche sono state complicate dall'asfalto bagnato: per oggi è previsto sole e quindi una gara sull'asciutto. Per me è stato molto difficile. I piloti di MotoGP dovranno farci 20 giri, per un totale di 118 chilometri.

La Suzuki torna alla vittoria dopo 9 anni di assenza, l'ultima è stada di Vermeulen nella gara di MotoGP di Francia nel 2007.

Ottimo scatto di Crutchlow che mantiene la prima posizione, mentre Rossi è secondo davanti a Vinales ed alle Honda.

14/19 - Marquez e Rossi! Nel 2010 sono state apportate le ultime grandi modifiche al percorso, che fu allungato di ben 760 metri.

Marc Marquez nonostante il lungo al penultimo giro riesce a riprendere la gara e finisce al 4° posto davanti a Pedrosa. Crutchlow nel T1 prova l'attacco sul Cabroncito ma senza successo; Rossi osserva attentamente in quarta posizione.

MotoGP, Valentino Rossi: "Mondiale 2015? Ha fatto una gran gara meritando la vittoria". Dopo lo spavento, la gara riprende per 19 giri, uno in meno rispetto al programma, con la stessa griglia di partenza. La MotoGP, Moto 2 e Moto 3 sarà trasmessa in diretta sulla tv satellitare Sky che offre gratis la visione delle partite in streaming tramite il servizio Sky Go, che offre la possibilità di vedere le partite live su cellulari e tablet Android, oltre che su iPhone e iPad.