F1 | Novità McLaren: Vandoorne titolare nel 2017, Button terzo pilota

Regolare Commento Stampare

Tra i tanti ad aver espresso il proprio apprezzamento per Button c'è anche Lewis Hamilton che, con il connazionale, è stato compagno di squadra proprio in Mclaren per tre stagioni, dal 2010 al 2012: "Jenson è stato un campione britannico straordinario" - ha detto il campione del mondo dopo aver saputo dell'annuncio del ritiro -. All'occorrenza potrebbe però essere impiegato anche in pista. Questa scelta sembra perfetta per McLaren che affronterà i cambi regolamentari con un pilota di esperienza che sarà concentrato solo sullo sviluppo della monoposto. Se le due parti, ovviamene, lo vorranno. "Ho deciso durante la pausa estiva di non continuare a correre".

"Ho avuto la possibilità di trascorrere diverse settimane con amici e famiglia - ha commentato Jenson - e ho capito che ci sono molte cose che non ho fatto negli ultimi 17 anni".

Jenson Button rimane altri due anni in McLaren ma con il ruolo di terzo pilota e di ambasciatore per i vari sponsor.

Dunque, si aprono le porte del Mondiale per l'olandese, vincitore lo scorso anno della GP2 e autore di un'ottima gara in Bahrain quest'anno, dove ha sostituito Fernando Alonso e conquistando pure un punto iridato. Amo la McLaren-Honda. Sono certo che sia composta dalle migliori persone con cui abbia mai lavorato e non ho intenzione di guidare per nessun altro team di Formula 1.

Per sostituirlo, la McLaren punterà forte su Stoffel Vandoorne, belga classe 1992 che vanta un decimo posto conquistato nel Gran Premio del Bahrein quando fu chiamato a presenziare per via dell'infortunio rimediato da Fernando Alonso durante la prima gara stagionale in Australia.