Roma: ok giunta a Bina nuovo dg Ama

Regolare Commento Stampare

Sarà Stefano Bina il nuovo direttore generale di Ama, la municipalizzata dei rifiuti di Roma, a quanto si apprende.

Dure invece le dichiarazioni di Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio: "La Muraro si vanta dei risultati raggiunti, ma aver tolto i cumuli di monnezza davanti ai cassonetti è il minimo che un'amministrazione possa fare, anche a fronte di una Tari elevata che i romani pagano rispetto agli altri comuni, e inoltre molti romani sono partiti". La decisione sull'incarico nella Capitale è stata sottoscritta ieri sera dalla Giunta del sindaco Virginia Raggi, che ha completato così, come riferito in una nota, "il nuovo modello di governance dell'azienda avviato con la nomina nei giorni scorsi dell'amministratore unico Alessandro Solidoro", anch'egli lombardo. "Mi aspetto la collaborazione di tutti, per il bene di Roma e del Paese". Nell'attesa che si indica una gara per scegliere il direttore definitivo, Bina lascia la Asm Spa di Voghera, azienda multiservizi di cui era direttore generale. Bina è laureato in Ingegneria idraulica sanitaria ambientale all'Università di Pavia, è un progettista di impiantistiche per la gestione dei rifiuti. Secondo le mie stime arriveremo a risparmiare almeno un milione su 5, e già ora ci attestiamo sui 300mila euro di risparmi. Così Daniele Frongia, vicesindaco di Roma.